Certificazione di qualità e sostenibilità dei Pallet: EPAL

Quando si parla di pallet e bancali di legno spesso si fa riferimento alla certificazione EPAL. Ma cosa significa che un pallet è certificato EPAL? Cos’è un EPAL? In che modo possiamo riconoscerlo? Perché lo consideriamo importante?

Prima di tutto bisogna sapere che EPAL è un acronimo e sta per European Pallet Association e V. ed è, come si può immaginare, un marchio internazionale di prodotto. 

Cos’è Epal?  

La storia di EPAL comincia nel 1991 quando nasce l’organizzazione che ha lo scopo di raggruppare i produttori dei pallet a marchio EPAL. L’associazione è responsabile a livello mondiale della qualità dei pallet certificati EPAL sul mercato. 

EPAL è presente al momento in trenta paesi con 15 comitati nazionali, Italia compresa con il Comitato Tecnico EPAL di Conlegno. 

In sostanza grazie al consorzio EPAL possiamo

  • Garantire il Pallet: un sistema di controlli svolti dall’associazione e da enti terzi assicura la qualità dei pallet 
  • Standardizzare il nostro pallet: per l’ottimizzazione dello spazio di magazzino e per la movimentazione della merce, il pallet EPAL ha misure e peso specifiche. Niente è lasciato al caso, neanche la disposizione dei chiodi
  • Assicurare l’interscambio: i pallet Epal si possono utilizzare in tutta Europa senza problema 
  • Rispettare l’ambiente: ogni Pallet EPAL garantisce i criteri di riutilizzo e riciclo delle normative ambientali europee. 
  • Migliorare il nostro lavoro: EPAL garantisce più sicurezza nell’ambiente di lavoro, consente uno stoccaggio sicuro e un trasporto senza problemi

Come si riconosce un pallet EPAL?

I pallet EPAL hanno dimensioni standard. Gea Pallets si occupa di Pallet EPAL di 1200x800mm dal peso di circa 25 chili. La dimensione dei bancali EPAL è pensata per ottimizzare gli spazi di magazzino e trasporto. Ogni bancale è costituito da 11 tavole in legno, 9 blocchetti di legno pressato e 78 chiodi in disposizione standardizzata. 

Un altro dettaglio importante che ci permette di riconoscere un bancale EPAL sono gli angoli smussati, cosa che permette di facilitare la mobilità 

Ma ovviamente il modo più semplice per riconoscere un pallet EPAL è il marchio EPAL apposto sui quattro blocchi laterali

Un’altra informazione interessante da sapere è che i pallet EPAL riparati sono affidati a riparatori licenziatari dal consorzio che ne garantiscono nuovamente la certificazione. 

Quando ci troviamo di fronte a pallet EPAL nuovo troviamo la graffa di certificazione con la sigla di qualità, mentre in caso di pallet riparato troviamo il chiodo di controllo della riparazione con sigla. 

Pallet Certificati EPAL Usati: la giusta scelta

Il leitmotif che contraddistingue i pallet certificati EPAL è la qualità. 

Tutto è pensato nel minimo dettaglio per poter offrire il miglior prodotto possibile, qualsiasi sia il nostro utilizzo.

La standardizzazione del bancale ci offre la possibilità di ottimizzare lo stoccaggio del magazzino e dei trasporti, garantendo sicurezza alla nostra merce e del nostro lavoro.

Il valore del legno certificato e il fatto che ogni pallet sia completamente riciclabile lo rende adatto ad essere utilizzato anche come complemento d’arredo. 

La qualità EPAL garantisce anche i bancali usati. Il consorzio Conlegno, che in Italia è il soggetto gestore del marchio, ha specifiche linee guide sulla gestione dei pallet usati. Gea Pallets si occupa di compravendita EPAL e la guida di Conlegno ci permette di poter verificare la qualità dei pallet che acquistiamo e rivendiamo, in modo da poter offrire ai nostri clienti la sicurezza di un prodotto di valore

Hai bisogno di acquistare pallet EPAL? Contattaci 

Tags:
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

Chiama ora!